• Riviera Discoteche Riccione

La rivolta delle Discoteche riccione e italiane: "Liberi di ballare"!

Dopo tanti, troppi mesi di chiusura, nell'unico settore in cui vediamo le più famose discoteche riccione e italiane, ancora chiuse da un governo che non da risposte e temporeggia, si è raggiunto il limite della pazienza!





Sono davvero tante le richieste dei gestori dei locali, che quasi hanno implorato pietà allo stato, per poter salvare migliaia di famiglie senza lavoro, che vengono ignorate completamente da mesi!


Il ministro del turismo Massimo Garavaglia aveva "quasi" convinto e soddisfatto con le sue parole: "Ci sono le condizioni per riaprire le discoteche in sicurezza"!

Ma... purtroppo oggi, il governo, che avrebbe dovuto decidere sulla riapertura o meno delle discoteche riccione e italiane, ha invece, per l'ennesima volta rimandato tale atto!


I gestori dei locali, cosi, vittime della misteriosa partita a scacchi di chi comanda, hanno deciso di terminare il pericoloso gioco!


Se finora i pr e tutte le figure professionali, operanti nei vari locali, vi hanno sempre dovuto mettere, nonostante la loro grande sofferenza, in attesa, sappiate che ora si inizia a fare finalmente sul serio!


Cosa succedera alle discoteche riccione e italiane?


Prima di spiegarti cosa succede ti rubo due secondi per farti una domanda:


Vuoi restare sempre aggiornato/a?

Mettiti in contatto con noi su whatsapp scrivendoci: "SONO LIBERO DI BALLARE" per essere sempre tra i primi a sapere le ultime novità!


CLICCA O TOCCA QUI PER CONTATTARCI DIRETTAMENTE E... URLARE ASSIEME A NOI A SQUARCIAGOLA: "SIAMO LIBERI DI BALLARE"!!!


Ma come promesso, veniamo al dunque:


Gestori e associazioni di categoria oggi scenderanno in piazza a Roma, per manifestare contro il governo!

Contro coloro che si ergono come i salvatori del paese quando è ora di raccogliere voti per le proprie campagne elettorali e che diventano fantasmi quando è ora di agire sul serio!


Sono tante le brutte conseguenze che possiamo vedere sugli articoli di giornale di tutto il paese, riportanti fatti davvero tremendi, dovuti dalla chiusura delle discoteche riccione e di tutta Italia!


Se non apriamo le discoteche, le persone trovano comunque altri modi per godersi musica e divertimento.

Il problema sta appunto nel "come" lo trovano... ovvero nell'autogestione... nell'anarchia!


La discoteca è un luogo creato e adatto al ballo e alla vita notturna che propone varie attività che vengono svolte sotto la supervisione di, appunto, professionisti che la gestiscono e monitorano, affinchè il tutto si svolga in sicurezza e controllo!

Se questa condizione viene però organizzata: "di nascosto", in strutture non autorizzate, improvvisate in bar sulle spiagge, in strada nelle città, ecc... senza queste attività di controllo e di gestione... purtroppo... si incorre in situazioni di vero pericolo, spesso, anche per la vita stessa di chi le vive sulla sua pelle!


La totale indifferenza di chi dovrebbe invece difenderci da questi pericoli, che a quanto pare ha in mente altre strategie, ci ha quindi, in questo modo, messi tutti in grave pericolo e difficoltà e noi... non possiamo più tollerarlo!


Sperando di avere tutto il vostro sostegno in questa lotta, sono fiero di dirvi che la vuota attesa è finita!

Non permetteremo più che vi e ci ignorino! Andremo a prenderci di persona le nostre risposte e i nostri diritti!


Sindacati e gestori discoteche riccione e italiane tutti uniti nella stessa causa!


"Siamo stanchi e stremati – attacca Gianni Indino, presidente riminese e regionale del Silb (il sindacato dei locali da ballo della Confcommercio) – e temiamo che il governo, che sta continuando a prendere tempo, sia in realtà contrario alla riapertura del mondo della notte".

"Stiamo approfondendo tutte le possibili condizioni per consentire, in sicurezza, la riapertura a pieno regime di discoteche e sale da ballo. Del resto le condizioni ci sono, se pensiamo al positivo andamento delle vaccinazioni, all’utilizzo del Green pass o del tampone negativo (per far accedere il pubblico nelle discoteche riccione e italiane), alla misurazione della temperatura, alla delimitazione della capienza e alla vaccinazione del personale".

La riapertura delle discoteche "servirebbe anche a fronteggiare il pericoloso fenomeno di aggregazioni incontrollate che avvengono in altri locali e in luoghi non idonei e privi di controlli", come denunciato più volte da Silb e Assointrattenimento.


Insomma... Basta!

Si è fatto di tutto per dare al governo la possibilità di intervento, eppure... pare che i piani siano diversi!


"Abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione che alla politica non interessa nulla delle discoteche e dei loro lavoratori" - Tuona infatti Indino!


"Liberi di ballare"!


Al grido di "Liberi di ballare" si manifesterà contro il governo!


"E’ una manifestazione partita dal basso, senza sigle sindacali e bandiere...

Una protesta pacifica ma decisa e rumorosa, con migliaia di persone: l’ennesimo tentativo della nostra categoria di essere riconosciuta". "Da imprenditore – continua Indino – mi vergogno di come il governo sta gestendo la situazione. Stiamo pensando a gesti eclatanti". Tra questi, la riapertura dei locali come forma di disobbedienza.


Come è andata la manifestazione?


Vuoi restare sempre aggiornato/a?

Mettiti in contatto con noi su whatsapp scrivendoci: "SONO LIBERO DI BALLARE" per essere sempre tra i primi a sapere le ultime novità!


CLICCA O TOCCA QUI PER CONTATTARCI DIRETTAMENTE E... URLARE ASSIEME A NOI A SQUARCIAGOLA: "SIAMO LIBERI DI BALLARE"!!!


Ci sentiremo presto!


Maik Lepo - Official Promoter settore Discoteche Riccione



Post recenti

Mostra tutti

CONTATTAMI SU MESSENGER E TI GUIDERO' IN OGNI TUA ESIGENZA!

ciao.jpg
messenger.png